Il Bazaar di Jane Zhang: lo spazio, il tempo e tante Jane!

Ciao ragazzi,

oggi vi propongo il videoclip della canzone BAZAAR inserita nell’album di Jane Zhang “The Seventh Sense” del 2014. I testi sono di Daniel Sherman, Phillip Dyson e Lisa Scott Lee, mentre la musica è scritta dalla nostra Jane.
Il video, pubblicato il 6 Agosto 2014, e distribuito da Sony Music, è stato realizzato dalla casa di produzione Storyland per la regia di Outerspace Leo (lo stesso regista del video di Dust My Shouders Off).

Jane Zhang - Bazaar

Jane Zhang – Bazaar

Attraverso l’uso di un sistema computerizzato di camere controllate con Motion Control a 360 stages, è stato creato un ambiente immaginario che gioca con il concetto di spazio e di tempo. Quindi vediamo Jane attraverso un universo stellato, in una stanza in fiamme, su delle scale circolari ed altre situazioni stravaganti. Attraversando la profondità di questi mondi, è come se guardassimo una sfilata di moda che si estende in spazi e tempi che vanno oltre la nostra immaginazione.

Jane Zhang - Bazaar

Jane Zhang – Bazaar

Per la maggior parte delle persone la parola “Motion Control” potrebbe essere sconosciuta, ne riporto quindi una sintetica definizione che da l’idea di cosa si tratta:

Il Motion Control è un sistema che consente di coordinare in modo automatico e in tempo reale il movimento effettivo di una telecamera con le trasformazioni prospettiche di una scenografia virtuale generata dal computer“. In pratica tramite un computer si programmano i movimenti della macchina da presa in relazione a modelli di scenografia.

Fidatevi, padroneggiare la bestia “Motion Control” come viene fatto in questo MV non è cosa semplice e dunque i processi di ripresa sono stati estremamente complessi tanto quanto la post-produzione.

Il regista ha dichiarato che la realizzazione del video ha richiesto prove infernali: “Era un compito praticamente impossibile“.

Jane Zhang - Bazaar

Jane Zhang – Bazaar

Attualmente l’utilizzo più spinto di questo sistema sul mercato audiovisivo cinese è di pochi secondi e comunque con pochi “specchi” (immagini sovrapposte), ma questa volta la sfida è stata un MV di 4 minuti, con una sequenza finale molto complessa in cui vediamo contemporaneamente tante Jane che ballano e cantano mentre la macchina da presa si muove nella stanza. Per le riprese Jane si è sottoposta a 30 sessioni di trucco ed abbigliamento: ragazzi che spettacolo !

Jane Zhang - Bazaar

Jane Zhang – Bazaar

Non perdetevi inoltre i due brevi filmati che trovate subito sotto il videoclip:
il primo è una piccola intervista a Jane e Leo sulla realizzazione del video e mostra svariate riprese fatte nel back-stage, mentre il secondo mostra il video ufficiale e contemporaneamente lo story-board realizzato dal vivo riprendendo delle comparse al posto delle tante Jane 🙂

Buon divertimento !

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *